TIPOLOGIE DI OPERE

Il programma API++ Plinti (Software Plinti e Graticci) consente di effettuare l'analisi ed il calcolo di:

Plinti superficiali
Plinti su pali
Graticci di travi
Plinti rettangolari ad altezza variabile o costante
Plinti triangolari
Plinti pentagonali
Plinti esagonali
Plinti circolari
Plinto con doppio colletto
Plinti zoppi
Plinti con bicchiere
Plinti con travi di collegamento

Per li plinti su pali è possibile utilizzare le seguente tipologie di pali:

Pali trivellati o pali infissi
Pali in c.a. armati con tondini e staffe
Micropali in c.a. con armatura tubolare
Pali in acciaio

METODI DI CALCOLO UTILIZZATI

I metodi di calcolo implementati in API++ Plinti (Software Plinti e Graticci) sono i seguenti:

Boussinesq, Westeergard e Steinbrenner: per il calcolo delle tensioni nel terreno
Terzaghi, Meyerof, Hansen, Vesic: per il calcolo della capacità portante
Tecnica agli Elementi Finiti (FEM): per il calcolo delle sollecitazioni

DATI DI INPUT

Definizione della geometria
Definizione della stratigrafia del terreno
Definizione della falda
Definizione dei carichi per condizioni e combinazioni
Definizione della Costante di Winkler

RISULTATI

Ad analisi conclusa API++ Plinti (Software Plinti e Graticci) consente la visualizzazione di tutti i risultati:

Bulbo delle tensioni
Tensioni nel terreno
Diagrammi delle sollecitazioni
Diagrammi degli spostamenti
Diagrammi di sollecitazione dei singoli pali
Armature calcolate (sia per il plinto che per il palo)

NORMATIVE

NTC 2008 e sue integrazioni
D.M. 88 + D.M. 96

NOVITA' INTRODOTTE NELL'AGGIORNAMENTO


Possibilita' di analizzare fondazioni composte da plinti+graticcio travi;

Possibilita' di differenziare il materiale per ogni singolo oggetto;
Introdotta tipologia palo che consente di differenziare il tipo (micropalo, generico, cls armato), il materiale, le specifiche di armatura;
Introdotto metodo di Bustamante-Doix per micropali;
Introdotto coefficiente di sbulbatura nello strato per pali/micropali;
Nuove opzioni di calcolo della portanza per fondazioni superficiali e implementazione metodo di Cascone;
Introdotta nuova tipologia plinto e tipologia bicchiere;
Nuova gestione della costante di Winkler con aliquota su singolo oggetto;
Sviluppate nuove funzioni di generazione dei carichi;
Nuove funzioni di generazione per pali, pilastri, etc;
Nuove opzioni di armatura;
Introdotta verifica punzonamento secondo EC2;
Introdotte verifiche fessurazione;
Nuove funzioni di importazioni di carichi;
Nuovo formato di stampa della relazione di calcolo;
Nuovo ambiente ed interfaccia;
Nuove viste grafiche;
Versione a 32 e 64 bit.



Aztec Informatica s.r.l. per offrire i propri servizi utilizza cookies, navigando sul sito ne autorizzi l'uso. Informazioni CHIUDI